Recensioni

JBL Charge 3 – Recensione

jbl charge 3

Le casse Bluetooth JBL Charge 3 sono delle casse dal design compatto e realizzate con materiali waterproof (vedi anche UE Boom 2 e JBL Flip 3).jbl charge 3 - casse bluetooth

Vedi su Amazon.it JBL Charge 3

Esse utilizzano la più moderna tecnologia wireless, ed hanno un’estesa durata della batteria, fino ad un massimo di 20 ore.

Le JBL Charge 3 sono facilmente connettibili tra di loro ed ai nostri device principali con un solo tocco.

Possiamo anche usarle per caricare il nostro smartphone o tablet e mettere in vivavoce le telefonate: con un sistema che elimina l’eco le telefonate saranno nitidissime.

 

Qualità del suono:

Nonostante JBL Charge 3 abbia anche l’input da 3.5mm, abbiamo fatto i test utilizzando i nostri telefoni tramite connessione bluetooth.

Bassi

Per ciò che riguarda i bassi, le casse utilizzano al meglio la propria dimensione, e sono decisamente molto potenti, anche troppo presenti per alcuni file audio.

 In ogni caso, troviamo siano perfette se devono essere usate all’esterno.

 E perché no, anche per una festa in piscina!

jbl charge 3 radiator

Medi

Niente male nemmeno per i suoni medi, anche se probabilmente non sono il punto forte di queste casse.

Infatti, suonano un po’ poco definiti, probabilmente a causa dei materiali impermeabili che sono stati usati, e di questo risentono specialmente gli elementi di suono di sottofondo, meno le voci e gli strumenti principali.

Alti

Per gli alti nessun problema. Il volume riesce a raggiungere un livello buono, e nonostante questo non gracchia minimamente la cassa!

Continuando ad alzare il volume arriveremo a dei livelli impressionanti, ma il suono verrà inevitabilmente distorto.

Design e costruzione:

 

I materiali con cui sono costruite le casse Bluetooth JBL Charge 3 sono al contempo leggeri e resistenti, oltre che waterproof.

Le casse possono infatti venire tranquillamente immerse nell’acqua grazie alla certificazione IP67.jbl charge 3 - design

Il design compatto e leggero ricorda i modelli precedenti dalla forma tubolare con i radiatori per i bassi ai lati.

In cima sono presenti i pulsanti in gomma morbida.

Gli unici tasti non sporgenti sono quelli di accensione e quelli JBL Connect.

Il logo JBL si trova solo sul davanti delle casse.

In basso, troviamo cinque piccoli luci, che indicano quanta batteria abbiamo ancora a disposizione, mentre sul retro è posizionata la porta USB, sotto un tappo di gomma che la protegge, insieme all’input da 3.5mm e a quello per le micro USB.

All’interno della confezione, troverete, oltre alle vostre casse JBL Charge 3, un caricabatteria.

 

Batteria:

La batteria che è stata scelta dalla JBL per le sue casse Bluetooth è probabilmente uno dei punti di forza di questo dispositivo.

Si tratta di una batteria al litio, nello specifico una Lithium-ion Polymer (22.2Wh).

Questa ottima batteria ha una durata considerevole, che vi permetterà di utilizzare le vostre casse Bluetooth JBL Charge 3 fino a 20 ore di seguito, a seconda di quello che ascoltate e del livello del volume.

Un ottimo risultato, considerando i prodotti dei competitor (vedi Bose SoundLink Mini II o UE Boom 2).

Mentre le casse Bluetooth JBL Charge 3 vengono utilizzate per riprodurre la musica, è possibile utilizzare la porta USB per collegare e caricare il tuo smartphone o tablet. Questo, ovviamente, inciderà sulla durata della batteria.

 

Connettività:

Le JBL Charge 3 utilizzano una velocissima tecnologia wireless di ultima generazione. È possibile connettere contemporaneamente fino a 3 dispositivi, tra tablet e smartphone.

jbl charge 3 connect

Inoltre, semplicemente spingendo un bottone allocato sulle casse, potrai connettere le tue casse JBL a Google Now oppure a Siri immediatamente.

È anche possibile connettere più JBL Charge 3 tra di loro, per rendere la sonorità ancora migliore.

Possiamo utilizzare le casse per le chiamate in vivavoce, abilitandole con un solo tocco, ed avere un’esperienza di altissimo livello, grazie al dispositivo integrato che cancella i rumori di sottofondo e l’eco.

 

Prezzo:

Su Amazon il prezzo di JBL Charge 3  è di circa 150€, un prezzo davvero allettante considerando tutto ciò che offre questa fantastica cassa bluetooth!

 

Scheda tecnica:

  • Dimensioni: 213 x 87 x 88.5 mm
  • Peso: 800 g
  • Autonomia : 20 ore
  • Capacità batteria: 6000 mAh
  • Tempo di ricarica : 4.5 ore
  • Bluetooth : 4.1
  • Portata Connessione: 30m
  • Potenza in uscita: 2 x 10W
  • Potenza del trasmettitore Bluetooth è di 0~-9 dBm

 

Conclusioni:

Con le sue casse Bluetooth Charge 3, JBL ha trovato quello che sembra essere un ottimo compromesso tra il suono emesso e la dimensione delle casse. Se queste caratteristiche ci interessano in egual misura, sicuramente queste casse sono perfette per noi!

Se invece abbiamo una preferenza verso un oggetto che possiamo trasportare davvero ovunque, probabilmente le JBL Flip 3 sono una scelta migliore.

Allo stesso modo, se vogliamo riprodurre un suono ai massimi livelli possibili, probabilmente dovremmo orientarci verso una soluzione diversa, come per esempio le JBL Xtreme.

Ma se invece, come detto prima, cerchiamo il mix perfetto tra le 2, allora le JBL Charge 3 non vi deluderanno affatto.

Compra su Amazon.it JBL Charge 3

 

Pro e contro:

Uno dei pro più evidenti delle casse Bluetooth JBL Charge 3 è sicuramente la lunga durata della batteria; sono infatti poche le casse Bluetooth così piccole che possono garantire fino a 20 ore di seguito di musica.

Il rapporto qualità prezzo è sicuramente favorevole, e la resistenza all’acqua, nonostante possa non risultare utile a tutti, è comunque un plus interessante.

La qualità del suono è ottima, e la possibilità di collegare le casse Bluetooth JBL Charge 3 con altre, anche di generazione superiore, le rendono un’ottima opportunità per chi ha bisogno di coprire un ambiente piuttosto ampio, e permettono di mantenere ottimi bassi.

Questa soluzione, è probabilmente stata ideata per ovviare al fatto che il volume della singola casse Bluetooth JBL Charge 3 non è altissimo, a meno di non sacrificare significativamente la definizione del suono.

Le casse Bluetooth sono anche, come abbiamo detto, resistenti all’acqua, ed addirittura possono essere immerse. Non ci sarà quindi bisogno di preoccuparsi se vogliamo usarle a bordo piscina.

Non ci è piaciuto il suono che emettono le casse quando vengono accese oppure spente, un suono piuttosto forte, che le rendono poco adatte ad essere utilizzate in un luogo calmo, o che comunque può non piacere. Lo rendono un dispositivo che meglio si adatta ad essere utilizzato all’aperto (come la resistenza all’acqua poteva far presagire).

Leave a Reply